cecina

Picchiato e derubato
da quattro incappucciati

di Anna Cecchini

Rapina in un'abitazione a Cecina. Nella notte quattro malviventi immobilizzano la padrona di casa e dopo aver tirato pugni in faccia al marito, portano via 300 euro

CECINA. Prima li immobilizzano e poi prendono a pugni in faccia il padrone di casa. Frugano in camera da letto e riescono a portare via 300 euro. E' successo nella notte fra sabato 15 e domenica 16 novembre a Cecina. La famiglia, composta da moglie e marito di mezza età e da una figlia adolescente,  sembra fosse rientarata a casa molto tardi. Tra le 3 e le 3 e mezzo i ladri si sono introdotti nell'abitazione. Tutti avevano il volto coperto con i passamontagna e guanti neri alle mani.  Uno di loro era armato - dal racconto del padrone di casa sembra  si trattasse di una pistola.

I malviventi hanno immobilizzato la famiglia e, a scopo intimidatorio, hanno colpito al volto l'uomo almeno due volte. Poi hanno messo a soqquadro la camera da letto, riuscendo  a recuperare 300 euro. I ladri hanno cercato anche in altre stanze, sembra senza riuscire a portae via oggetti preziosi. Hanno però rovistato all'interno delle automobili della famiglia.

Una volta che i malviventi hanno lasciato l'abitazione, i proprietar, sotto choc, hanno lanciato l'allarme. Da una prima ricostruzione sembra che i ladri avessero un accento dell'Est europeo. Delle indagini sul caso si occupa il reparto operativo dei carabinieri di Livorno.