Sorpresi con lo smartwatch rubato nelle mutande: arrestati

Due georgiani hanno tentato il colpo al centro commerciale. Uno dei due era stato denunciato poche ore prima a Fucecchio 

EMPOLI. I carabinieri della compagnia di Empoli, nel pomeriggio di sabato 12 maggio, hanno arrestato 2 georgiani, pluripregiudicati per reati contro il patrimonio e domiciliati a Pisa, per furto al negozio Mediaworld del centro commerciale di via Sanzio.

I due uomini, di 28 e 43 anni, erano entrati nel negozio di elettronica intorno alle 15 e per diversi minuti si erano aggirati nei pressi degli espositori degli smartwatch. Il personale addetto alla vigilanza, non convinto dell'atteggiamento dei due, aveva monitorato i due soggetti e atteso che gli stessi si dirigessero verso le casse per bloccarli. Uno dei due infatti, mentre l'altro faceva da palo, era stato visto mentre si metteva qualcosa nelle tasche e, alla richiesta degli addetti, aveva subito consegnato uno smartwatch pensando di farla franca. Immediata però la chiamata al 112, con l'arrivo di una pattuglia della stazione di Vinci che aveva identificato i due soggetti. Tra gli indumenti intimi di uno dei due, durante la perquisizione, era stato trovato un altro smartwatch, simile al primo, proveniente dagli scaffali del negozio.

Entrambi sono stati quindi portati in caserma e arrestati per furto aggravato in attesa della direttissima prevista per domani. Il 43enne, peraltro, è lo stesso uomo denunciato sempre sabato dai carabinieri  di Fucecchio per possesso ingiustificato di armi od oggetti atti ad offendere