SANZIONI E FURBETTI 

Multe non pagate, in arrivo cartelle per 130.000 euro

di Marco Pagli

L’Unione ha dato l’incarico all’Agenzia di recuperare le somme residue del 2014. Empoli, Fucecchio e Montelupo in testa alla classifica dell’evasione, ecco la mappa

empoli. Centinaia di multe non pagate da automobilisti e motociclisti dell’Empolese Valdelsa. Adesso partono gli avvisi per il recupero delle somme non versate nel 2014. In tutto si tratta di poco meno di 130mila euro. Un monte importante, che però rappresenta solo una piccola parte di quanto iscritto a ruolo alla fine del 2017 per il medesimo anno. Il 2014, infatti, ha rappresentato un annus horribilis dal punto di vista delle multe della polizia municipale guidata dalla comandante Annalisa Maritan per violazione al codice della strada non pagate. Alla fine dell’anno scorso furono passati all’Agenzia delle entrate riscossione oltre 24mila ruoli per un ammontare di oltre tre milioni di euro. E la partita non era conclusa, visto che adesso sono state messe a ruolo altre centinaia di sanzioni non saldate.

Pochi mesi fa lo stesso delegato al bilancio dell’Unione dei Comuni e sindaco di Vinci, Giuseppe Torchia, aveva ammesso che «esiste innegabilmente un problema di evasione per quanto riguarda le multe previste dal codice della strada. È una questione che riguarda noi come il resto d’Italia. Per questo abbiamo deciso di mettere a ruolo, tramite l’Agenzia delle entrate riscossione, così da recuperare qualcosa. Credo che ci attesteremo sul 10%».

Una percentuale irrisoria rispetto all’ammontare messo a ruolo, che sta facendo pensare per il futuro di cambiare la società di riscossione crediti a cui affidare il recupero. Anche se per adesso l’Unione dei Comuni ha deciso di proseguire con la società nata dalle ceneri di Equitalia e inglobata all’interno dell’Agenzia delle entrate. Per quanto riguarda l’ultima tranche di ruoli, che di fatto è un’integrazione alla prima molto più corposa per la quale l’attività di recupero è già partita, l’importo complessivo è di 128.481 euro.

Le cartelle relative a queste sanzioni non pagate partiranno nelle prossime settimane e saranno recapitate a centinaia di contribuenti dell’Empolese Valdelsa. Il comune dove l’evasione rispetto alle multe per violazione del codice della strada è più alta è Empoli. Qui, infatti, sono stati accertati oltre 48mila euro, dopo i poco meno di 960mila euro messi a ruolo con la tranche precedente. Una cifra enorme che nel complesso fa sforare il milione di euro per il solo 2014. A seguire Fucecchio, dove si sono sfiorati i 25mila euro di sanzioni non pagate che si vanno ad aggiungere agli oltre 600mila euro accertati alla fine dello scorso anno.

Quindi Montelupo Fiorentino: qui l’ultimo ruolo ha superato i 20mila euro e, sommandolo a quello precedente, fa superare la soglia di 300mila euro. Cifre inferiori ai 10mila euro dovranno essere recuperate a Cerreto Guidi, che rimane uno dei comuni con uno dei rapporti multe non pagate pro capite più alti (a fine anno erano stati messi a ruolo altri 320mila euro). Intorno ai 5mila euro da recuperare sulle multe gli importi di Castelfiorentino, Certaldo e Vinci. E una cifra simile è stata accertata anche a Gambassi, per un totale di un’ottantina di verbali non saldati. Di poco inferiore anche il ruolo da recuperare a Montespertoli (4.900 euro). Mentre di appena 152 euro quello di Montaione.