il furto

Rubano abiti e alimentari in un'abitazione, poi scappano in bici

I carabinieri hanno denunciato una coppia di fidanzati, la refurtiva è stata trovata e riconsegnata al proprietario

ORBETELLO.Hanno commesso un furto ad Ansedonia poco prima di mezzanotte, sono stati acciuffati dai carabinieri a Capalbio nemmeno un'ora dopo. E' successo nella notte tra giovedì 17 e venerdì 18 maggio. I proganisti sono un uomo di 38 anni e una ragazza di 26, entrambi disoccupati. I due sarebbero entrati in un'abitazione a Malabarba, entrando dal giardino e all’interno hanno fatto razzia di generi alimentari, apparecchiature elettroniche e indumenti per un valore complessivo stimato in circa 400 euro. Terminato il colpo i due malviventi, per scappare il più velocemente possibile, hanno preso due biciclette ma poco dopo hanno incontrato una pattuglia dei carabinieri che stava controllando la zona. I due hanno abbandonato tutto quello che avevano rubato e sono scappati in sella alle due bici. L'uomo e la ragazza però sono stati visti anche da una pattuglia di una società di vigilanza privata che era intervenuta: i carabinieri si sono messi subito sulle tracce dei ladri e, intorno all'una di notte, vicino a Capalbio dove i due vivono, hanno trovato la giovane in sella allo scooter. la ragazza, una volta fermata, ha raccontato ai militari di aver perso il fidanzato e di essere uscita di casa per andarlo a cercare. Non convinti della versione fornita, i militari dell’Arma si sono recati a casa  della donna e lì  hanno trovato anche il fidanzato. A quel punto, i due hanno iniziato a collaborare, confessando il furto consumato poco prima ad Ansedonia, fornendo tutti gli elementi utili a ricostruire la dinamica. L’intera refurtiva è stata recuperata e restituita al legittimo proprietario. I due  sono stati identificati e denunciati per il reato di furto in abitazione.