roccalbegna 

Cri e volontariato È stata una festa di tutta la comunità

di F.B.

Inaugurato il nuovo Doblò donato dalla Cassa di Risparmio La delegazione locale utilizzerà le cifre raccolte per acquistare una sedia montascale

ROCCALBEGNA. È stata una grande festa quella della comunità di Roccalbegna con la Croce Rossa. La Cri comitato di Grosseto e la delegazione di Roccalbegna hanno organizzato infatti la Giornata del volontariato, cominciata di buon mattino con visite e analisi gratuite per tutta la popolazione. Le due piazze principali rocchigiane, del Comune e IV Novembre, sono state occupate dai numerosi partecipanti della Cri che illustravano le loro attività e eseguivano analisi o rispondevano a domande degli ospiti. Poi è stato inaugurato il nuovo mezzo Doblò donato alla Cri dalla Cassa di risparmio di Firenze. Nel pomeriggio è ripresa l’attività di incontro fra operatori crocerossini e popolazione, e alle 17 in piazza IV Novembre c’è stata la dimostrazione delle attività delle unità cinofile di ricerca e soccorso.

Alla giornata erano presenti il presidente del comitato della Cri di Grosseto Hubert Corsi con Franca Caporali Vaglio di recente insignita del premio donna Cif 2018, simbolo di un volontariato che l’ha portata ad operare in molti paesi del mondo, la nuova delegata della Cri di Roccalbegna Laura Cavezzini, il sindaco Massimo Galli e il facente funzioni parroco don Carlo Prezzolini. Molti i gesti di solidarietà: la farmacia Mencarelli ha offerto il rinfresco, la società Polisportiva ha consegnato alla delegazione rocchigiana 250 euro, il ricavato della cena servirà alla delegazione ad acquistare una sedia montascale.

«Una giornata partecipata e significativa – dice il sindaco Galli – e ho promesso il mio impegno personale per diffondere fra la comunità il significato dell’essere volontari di cui c’è bisogno in una piccola comunità come la nostra. Invito già da adesso chi può e vuole a farsi avanti per prestare la propria opera come volontario della Cri». — F.B. .