magliano in toscana 

«Dateci strade sicure per il nostro territorio»

di I.A.

A Vinellando il sindaco Cinelli sollecita il sottosegretario Siri anche per eliminare le difficoltà burocratiche per i giovani 

magliano in toscana

Burocrazia, infrastrutture, eccellenze del territorio. Ne hanno parlato, sul palco di Vinellando, a Magliano in Toscana, il sottosegretario alle Infrastrutture Armando Siri, il senatore Achille Totaro (Commissione Sanità), il senatore Francesco Battistoni (Commissione Agricoltura). Un incontro moderato da Giuseppe Malara, giornalista del Tg1.

Diego Cinelli, sindaco di Magliano, nel suo intervento introduttivo ha ricordato al sottosegretario l’importanza di una infrastruttura sul territorio che colleghi la Maremma al resto d’Italia. «Ho ricordato al sottosegretario – dice Cinelli – che come sindaci del territorio avevamo detto no al progetto autostradale redatto da Sat perché il costo sociale di quel progetto sarebbe stato enorme. Ho fatto presente – aggiunge – il bisogno di una infrastruttura sicura, dell’Aurelia con l’eliminazione degli incroci a raso, l’asfalto drenante e ho chiesto al governo di mettere i fondi necessari per l’adeguamento. Uno dei requisiti fondamentali per il nostro territorio affinché si faccia impresa è quello di avere infrastrutture sicure per ottenere materie prime a prezzi concorrenziali».

Cinelli ha anche sottolineato l’importanza di Vinellando, «un evento basato sul Morellino, eccellenza del nostro territorio e dell’intero Paese. Evento a cui quest’anno hanno partecipato 25 aziende, tra le più importanti del circuito vino italiano».

Tra l’altro c’è da sottolineare che curiosamente, il maggior numero di aziende produttrici di Morellino di Scansano non risiedono nel comune di Scansano, come si potrebbe immaginare, ma proprio in quello di Magliano in Toscana, che condivide con il precedente la prestigiosa Denominazione Docg. «Aiutare i produttori di Morellino – spiega il sottosegretario Siri – significa anche metterli nelle giuste condizioni di lavoro. La Maremma sconta da sempre un deficit infrastrutturale pesante. Il governo si impegna affinché questo gap si riduca al più presto. Ciò vuol dire star vicino alle eccellenze del luogo e alle identità che caratterizzano la Maremma».

Altro argomento di discussione è stato la burocrazia che spesso ingabbia e rallenta enti pubblici ma anche privati. Anche su questo argomento Siri ha assicurato il lavoro del nuovo governo.

«I giovani credono ancora nell’agricoltura – ha detto ancora Cinelli nel suo intervento – ma i giovani devono essere aiutati anche con le semplificazioni della burocrazia». —

I.A.