Le somare più veloci del centro Italia

di Gabriele Baldanzi

Al debutto anche un giovanissimo fantino: Filippo Casini, 15 anni, domani correrà per i colori del rione Pieve





È tutto pronto. Pista perfetta in via Roma. A Campagnatico si disputa domani pomeriggio l’edizione numero 61 del palio dei ciuchi.

Le somare più veloci del centro Italia – a partire dalle 18 – saranno pronte a “volare” sul tracciato in terra battuta di via Roma. Giovedì si è svolta la staffetta dei rioni vinta dalla Pieve, ieri sera le cene propiziatorie in contrada, con la vestizione dei fantini e i soliti riti scaramantici della vigilia. Gran pubblico ha preso parte ai trials, le prove di selezione degli animali, che si sono svolte negli ultimi due giorni. Tra i fantini dovrebbe esserci un solo debuttante al via: Filippo Casini (15 anni) per la Pieve. Tutte le quattro contrade del paese avranno almeno un binomio competitivo. La somara che lo scorso anno si aggiudicò la corsa – Morosita Prima (proprietario Paolo Morbidelli di Allumiere) – è stata ingaggiata dal rione Centro, dopo aver già corso con Pieve e Santa Maria. Favorito della vigilia è proprio il Centro, dominatore dell’albo d’oro.

Al di là di Morosita (vi salirà in groppa il fantino Andrea Morbidelli), fa paura l’altro binomio: Francesco Ferrari di Querceta sulla plurivittoriosa Stella. La ciuca di contrada da mesi viene allenata in Versilia proprio da Ferrari e viene data in gran forma. Non è escluso che a contendersi il drappellone siano proprio le due somare del Centro.

Attenzione, però, perché il Palio riserva mille sorprese. Per esempio il rione detentore – Santa Maria – ha ben tre binomi pronti a scendere in pista. Tutti competitivi. Ieri sera, dopo le prove in solitaria di giovedì e un ulteriore confronto in pista, è stato deciso di schierare come fantini l’ex Centro Marco Rigati e il decano della manifestazione Loriano Bargagli. Il primo salirà in groppa a una somara sarda arrivata giovedì mattina da Livorno, nettamente superiore a Minerva, con cui Il Tendina avrebbe dovuto far coppia. L’Etrusco, invece, ha scelto India, come da pronostici. L’escluso dovrebbe essere quindi Giovanna Ballerini di Roccatederighi, che era abbinato alla sua Rosanna, impressionante all’ultimo Gran Premio ma un po’i n calo negli ultimi giorni.

Si tratta comunque di ciuche debuttanti e le due migliori difenderanno domenica i colori biancocelesti. Si pensava che un quarto contendente potesse essere Mario Vela con Afrodite, giunto al secondo posto nell’edizione 2017, ma così non è stato. La Pieve – colori giallo-rosso – monta Alessandro Stampigioni, anche lui di Allumiere, sulla somara sarda Nieddosa. Stampigioni ha partecipato domenica scorsa il Palio di Vetulonia. Al suo fianco il giovanissimo Filippo Casini detto Traccheggio, recordman di precocità per Campagnatico. Non si conosce ancora il nome della somara che monterà il debuttante Casini. Infine il Castello. Andrea “Naga” Viani non si sbilancia: il Nikke (Stefano Bambagioni) monterà Brina. Occhio anche a Simone Mazzi detto Pandora (alla terza partecipazione) con la velocissima Circe.

Stefano Bernardini, capitano della contrada del Poggio, a Castel del Piano, è confermato come mossiere. Il programma della festa prevede alle 16 il corteo storico medievale con sbandieratori e tamburini; dopo il palio, gastronomia e musica. —