Processo Monte dei Paschi, chiesti 7 anni per Mussari

Pene inasprite rispetto a primo grado giudizio

FIRENZE. Inasprire la condanna decisa per gli ex vertici di Banca Mps (l'ex presidente Giuseppe Mussari, l'ex dg Antonio Vigni e l'ex capo area finanza Gianluca Baldassarri) in primo grado. Questa è la richiesta della procura generale al termine dell'udienza di oggi davanti alla Corte d'appello del tribunale di Firenze avanzata dal sostituto pg Vilfredo Marziani

Marziani ha chiesto sette anni per Mussari e 6 anni per gli altri due imputati a fronte delle condanne a 3 anni e 6 mesi inflitte dal tribunale di Siena per concorso in ostacolo alla vigilanza. Le stesse richieste che avevano fatto nell'ottobre 2014 i pm titolari dell'inchiesta sul derivato Alexandria e in particolare sul mandate agreement, il contratto stipulato da Mps con i giapponesi di Nomura e occultato nella cassaforte dell'ex dg.