vodafone

Chi riceve gli Sms non avrà telefonate

ROMA. Se si riceve un Sms, niente telefonate. E se si ricevono messaggi “commerciali”, al massimo potranno essere cinque per ogni campagna commerciale. Anche Vodafone, come Tim/Telecom si dà regole per evitare le sanzioni di Antitrust, l’Autorità di Garanzia della concorrenza. Fra gennaio 2014 e gennaio 2017, infatti, molte le segnalazioni di comportamenti scorretti per telemarketing aggressivo. E il colosso della telefonia preferisce impegnarsi a comportarsi meglio e a controllare di più i propri call center, piuttosto di pagare una multa milionaria.

CHIAMATE MOLESTE
Anche a Vodafone, Antitrust contesta che in tre anni «vari call center, riconducibili alla società, avrebbero effettuato chiamate su utenze fisse e mobili; le sollecitazioni telefoniche erano spesso insistenti, senza che il soggetto avesse fornito alcuna autorizzazione a essere contattato, tanto meno in maniera insistita e in fasce orarie normalmente dedicate al riposo». Ma il procedimento è stato chiuso per gli impegni assunti, salvo possibilità di riaprirlo »d’ufficio» se le regole non verranno rispettate.

VERIFICHE SCARSE
In particolare, Antitrust rileva «un picco di segnalazioni ricevute da Vodafone tra febbraio e luglio 2016». In questo periodo, la società conferma che i numeri di chi ha reclamato per le chiamate sono stati inseriti in una lista nera (black list) «ma rispetto a tali segnalazioni non sono state predisposte misure specifiche di verifica sull’operato dei call center tese a ricercare la causa del picco».

LIMITI AGLI SMS
Per garantire clienti ed ex clienti che hanno autorizzato i contatti commerciali, Vodafone si impegna: 1) a mantenere distinte le campagne via Sms e quelle via telefono; 2) a non fare telefonate, quindi, a chi manda Sms; 3) a non mandare più di 5 Sms per campagna pubblicitaria «per ogni singola numerazione».

LISTA NERA
Vodafone si impegna a verificare i consensi “commerciali” e l’inserimento dei nominativi delle persone nella lista nera prima dell’avvio di ogni campagna (anticipando l’applicazione della nuova legge contro il il telemarketing aggressivo). Così le liste saranno sempre aggiornate.

CONTROLLO SUI CALL CENTER
Verranno intensificati i controlli sui comportamenti dei call center partner. Verranno fissate soglie di “tolleranza” mensile rispetto a comportamenti scorretti. In base alle violazioni riscontrate, Vodafone adotterà questi provvedimenti: 1) diffida a non reiterare il comportamento; irrogazione di penali previste dal contratto; 3) disdetta o risoluzione del contratto.
(il.bo.)