Via del Pantalone, ancora un’aggressione: pestato un trentenne

Livorno, nuovo episodio di violenza nei dintorni del Palazzo del Picchetto, nella zona fra via Grande e piazza della Repubblica

LIVORNO. Nuovo episodio di violenza nei dintorni del Palazzo del Picchetto, nella zona fra via Grande e piazza della Repubblica. Intorno alle 20,15 di mercoledì 4 luglio  è scattato l’allarme con una richiesta di soccorso giunta alla centrale operativa del 118: si chiedeva aiuto per un cittadino straniero rimasto vittima di una aggressione.
Quando l’ambulanza dei volontari della Svs (con medico a bordo) è arrivata in via del Pantalone ha trovato a terra l’uomo, un trentenne di origini tunisine: era ferito, aveva il volto mal ridotto, tumefatto.

«Ragazza minacciata col coltello al Picchetto»


Secondo una prima ricostruzione, l’uomo sarebbe stato aggredito pochi minuti prima da un gruppo di persone che ha raccontato di non conoscere. Lo avrebbero preso a calci e pugni anche quando era a terra. Prima di fuggire e lasciarlo solo in strada. L’uomo è stato trasportato al pronto soccorso in codice rosso: a dar credito a una prima diagnosi, il trentenne ha riportato un trauma cranico e diverse escoriazioni sul volto. In via del Pantalone è arrivata anche una volante della polizia ma, almeno per il momento, per gli agenti non è stato possibile risalire agli autori dell’aggressione. Il ferito è rimasto in ospedale per ore e sottoposto a una tac ma le sue condizioni non risultano preoccupazioni.

Quello di mercoledì sera è l’ennesimo episodio di violenza in quella zona nel corso degli ultimi mesi. Alcuni residenti hanno riferito di esser costretti a vivere esasperati da una situazione di tensione e violenza diffusa.