Il viaggio del Tirreno tra supermercati e attività commerciali Ormai c’è l’abitudine a fare la spesa nei festivi, ma i clienti riflettono 

«Sì, giusto il giorno di riposo» «No, è conveniente per tutti»

di G.T.

il dibattitoDa una parte c’è chi è favorevole alla chiusura domenicale dei negozi, sottolineando «l’importanza per i dipendenti di passare una giornata di relax con la famiglia, pranzando tutti...

il dibattito

Da una parte c’è chi è favorevole alla chiusura domenicale dei negozi, sottolineando «l’importanza per i dipendenti di passare una giornata di relax con la famiglia, pranzando tutti insieme e ritrovandosi dopo una settimana di lavoro». Dall’altra invece c’è chi è totalmente contrario, «dato che le aperture di domenica sono convenienti per tutti: intanto è comodo per chi deve fare la spesa, poi ci sono incassi più alti per aziende e titolari di attività commerciali, che chiudendo potrebbero invece tagliare sul personale». Sì, i clienti - come emerso durante il viaggio del Tirreno tra supermercati e centri commerciali - si dividono sulla nuova proposta del governo, che sta lavorando a un testo condiviso dai due partiti di maggioranza per l’approvazione entro la fine dell’anno.

«La domenica è un giorno che va dedicato solo e soltanto alla famiglia, bisogna ritrovare certe tradizioni», ripetono Carla Cerri e Paola La Verde tra i corridoi del Conad di via Grande. E anche alla Coop della Rosa, altra tappa del Tirreno nella mattinata di ieri, alcuni clienti sono d’accordo con loro. «Se ho bisogno di comprare qualcosa di particolare per la domenica, al supermercato vado di sabato», spiega Anna Maria Magrone. «6 giorni su 7 non bastano?», si chiede invece Mario Paoli, aggiungendo che «molti supermercati stanno aperti fino alle 21, consentendo a tutti di fare la spesa a qualsiasi orario». «Esatto, sei giorni sono più che sufficienti per la spesa e lo shopping», evidenzia Maila Bibbolino. E sulla stessa lunghezza d’onda c’è Daniela Amendolia, «d’altronde le famiglie possono organizzarsi diversamente».

Per altri livornesi, invece, il centro commerciale aperto di domenica è troppo comodo: la spesa con calma per il pranzo in famiglia, un giro tra i negozi nel pomeriggio... «Sì, e ci sono vantaggi anche per chi lavora», ripete Sara Bertelli, cliente della Coop di via Settembrini. «La proposta di chiudere la domenica è assurda», risponde invece Stefano Bani pensando anche ai possibili risvolti, «negativi», dal punto di vista occupazionale. «I negozi devono restare sempre aperti - è il commento di Carla Ancillotti - altrimenti i giovani si abituano a comprare online, le attività chiudono e di conseguenza si perdono posti di lavoro. E questo non va sottovalutato». Come non vanno sottovalutate le difficoltà per le botteghe di quartiere, «da rilanciare assolutamente», chiude Antonio Di Vozzo. —

G.T.