Porcari, timori per un bambolotto trovato a scuola

Trovato dalle bidelle, aveva al collo un foglio con un messaggio misterioso. Dopo alcune ore le rassicurazioni del sindaco: "Niente di cui preoccuparsi"

LUCCA. Un episodio che con i suoi tratti inquietanti ha tenuto con il fiato sospeso diversi genitori di Porcari e che poi nel tardo pomeriggio è stato spiegato dal primo cittadino Leonardo Fornaciari.

Nella mattinata di ieri, lunedì 4 giugno, alla scuola dell’infanzia di via Boccaione le bidelle hanno trovato una bambola con, al collo, un foglio dalla scritta misteriosa: "Ciao. Sono un principe azzurro. Vorrei sapere quanti rospi devo baciare prima di trovare una principessa azzurra".

La bambola è stata immediatamente rimossa e del fatto sono stati avvisati sia il sindaco che le forze dell’ordine.

Nel tardo pomeriggio, come detto, il post tranquillizzante di Fornaciari: «Da pochi minuti ho terminato di parlare con il signore che stamattina si è reso responsabile di un gesto che ha allarmato molti genitori. Mi riferisco al bambolotto lasciato al plesso di via Boccaione. Sono riuscito ad individuare la persona grazie ad alcuni cittadini particolarmente collaborativi e a quel punto ho deciso di presentarmi a casa sua accompagnato dai Carabinieri che lo hanno identificato. La situazione non deve destare preoccupazione. A questo punto chi deve vigilare lo farà. Il gesto è stato approfondito e chiarito nel giro di poche ore e questa collaborazione con le forze dell'ordine continuerà nell'interesse dei nostri bambini».

In tanti, comunque, hanno chiesto più dettagli.