Dall’Italia all’Europa Parte il 1° novembre la stagione di Spam!

di Rossella Lucchesi

Si concentra sulla danza italiana contemporanea la programmazione della nona rassegna di Spam! il progetto curato della compagnia Aldes del danzatore e coreografo Roberto Castello

LUCCA. Si concentra sulla danza italiana contemporanea la programmazione della nona rassegna di Spam! il progetto curato della compagnia Aldes del danzatore e coreografo Roberto Castello che andrà in scena a Porcari, nella sede dell’associazione, dal 1° novembre al 13 dicembre, ogni mercoledì, con inizio alle 21. Sette doppi appuntamenti con la danza più spettacolare e le esibizioni di artisti di fama internazionale che sapranno deliziare anche i palati più esigenti con performance destinate a lasciare il segno.

“Sguardi oltre i confini - la danza italiana che guarda l’Europa”, questo il titolo della rassegna, nasce dunque con i presupposti per riscuotere un grande successo, grazie alla magistrale formazione professionale e all’eccellente preparazione degli artisti che possono essere considerati veri pionieri di quella cultura compiutamente europea che tra qualche decennio ci sembrerà un’ovvietà, mentre oggi è purtroppo una lingua ancora poco conosciuta.

È lo stesso Castello a illustrare il cartellone degli spettacoli (disponibile sul sito www.spamweb.it), tra i più rilevanti di danza contemporanea sulla scena nazionale attualmente in circuitazione, in abbinamento con altrettante improvvisazioni di danza e musica dal vivo. Unica eccezione la rappresentazione del 15 novembre che avrà come protagonisti dieci esercizi per nuovi virtuosismi nello spettacolo R.OSA di Silvia Gribaudi, uno dei lavori di maggiore successo dell’artista che, nella seconda parte della serata, porterà sulla scena la performance “A corpo libero” un lavoro che ironizza liberamente sulla condizione della donna a tutto tondo. Ad aprire la rassegna sarà il 1° novembre “The speech” l’ultimo seducente spettacolo di Irene Russolillo, realizzato in collaborazione con la coreografa e danzatrice belga-argentina Lisi Estaras.

L’8 novembre sarà la volta della potente performance visiva “Non me lo spiegavo, il mondo” di Francesca Cola, cui seguirà, il giorno 22 lo spettacolo “We pop” con i danzatori Davide Valrosso e Maurizio Giunti. Protagonista della serata del 29 novembre sarà il Gruppo Nanou con otto straordinari danzatori nello spettacolo Xebeche. “Col corpo capisco #2” della compagnia Adriana Borriello sarà invece rappresentato il 6 dicembre. La seconda parte di ciascuna serata sarà caratterizzata dall’esibizione di popolari danzatori italiani, accompagnati da musicisti locali. La serata conclusiva della rassegna sarà col coreografo, danzatore, attore e regista Marco Chenevier e il suo spettacolo in prima regionale “Questo lavoro sull’arancia” seguito dalle performance della ballerina Ilenia Romano con Claudio Riggiò alla chitarra. Biglietti 10 euro e 7 euro ridotti. Ingresso gratuito per gli under 18. Prenotazione al 342 0591932 o 348 3213503.