Muore all'improvviso giovane mamma, il suo dono salva una ragazza malata di cuore

Espianto multiorgano all'ospedale apuano, la generosità nella tragedia ha consentito anche di dare la vista a un non vedente e i reni a due malati in dialisi

MASSA. Espianto multiorgano all'ospedale unico delle Apuane: la morte improvvisa di una giovane mamma ha salvato la vita a una ragazza malata di cuore, ridato la vista a un non vedente e reni nuovi a due pazienti in dialisi.

L'espianto è stato eseguito, grazie al coordinamento direzionale, dallo staff di rianimazione e della sala operatoria del Nuovo ospedale apuano.

"Grazie a questo dono - spiega Claudio Rasetto, coordinatore di presidio per la donazione di organi - abbiamo permesso a una giovane di 30 anni, gravemente malata di cuore, di continuare a vivere; due pazienti malati di reni non dovranno più fare la dialisi e qualcuno tornerà a vedere".