Montecatini capitale dei giovani coristi  

Al via da giovedì 20 aprile il Festival di Primavera con 64 cori scolastici, e 160 direttori e musicisti professionisti

MONTECATINI. Un appuntamento fisso, uno dei più grandi eventi corali sul territorio nazionale, una grande opportunità di crescita, una festa della musica corale con migliaia di giovanissimi da tutta Italia: il Festival di Primavera promosso e organizzato da Feniarco (la Federazione nazionale dei cori) con la collaborazione dell’Associazione cori della Toscana e il coordinamento artistico di Lorenzo Donati, è ormai un punto di riferimento nel mondo corale italiano.
La XVª edizione del festival porterà quest’anno a Montecatini quasi 2.200 partecipanti, ovvero 64 cori scolastici provenienti da 15 regioni che parteciperanno nell’arco di due fine settimana a 16 atelier di studio. Lo storico centro termale sarà la cornice di un’esperienza unica per i giovanissimi che riempiranno teatri, centri termali, sale polifunzionali, ma anche piazze e strade con musiche di generi ed epoche molto diversi, con concerti e ore di studio intenso, a contatto con ragazzi provenienti da scuole diverse e con 160 direttori e musicisti che hanno messo a disposizione la loro professionalità e le loro competenze nella realizzazione di atelier e concerti nei quali verranno complessivamente eseguiti 200 brani corali.
Questi sono soltanto alcuni dei sorprendenti numeri del Festival di Primavera che si svolgerà dal 20  al 22 aprile e dal 26 al 29 aprile per due fine settimana di grande musica, prima con le scuole primarie e secondarie di primo grado, poi con le scuole superiori. Ma la sorpresa che renderà ancora più eccezionale questa XVª edizione sarà il collegamento con il progetto nazionale Officina corale del futuro, una grande e pionieristica iniziativa Feniarco che ha dato vita negli ultimi mesi a 12 cori giovanili regionali. Il debutto ufficiale di questi gruppi, per un totale di oltre 400 cantori, è previsto nei giorni 24 e 25 aprile presso le Terme Excelsior di Montecatini mentre il gran concerto finale è in programma il 26 aprile nella Basilica di Santa Maria Novella a Firenze.
Parteciperà al ricchissimo programma del festival anche il Coro giovanile italiano, con il nuovo organico e i direttori Carlo Pavese e Luigi Marzola. L’evento gode del patrocinio di Miur e Regione Toscana e della partnership di European Choral Association-Europa Cantat.