Il Twiga si sdoppia e sbarca a Montecatini

di Luca Basile

Dal 1° dicembre marchio e personale del locale versiliese saranno nella nuova discoteca del ristorante La Cascina

MONTECATINI. Il marchio Twiga sbarca a Montecatini. Dopo Montecarlo, Londra, Pietrasanta e – probabilmente già il prossimo anno – Mikonos, la giraffa griffata nel segno di Flavio Briatore, a partire dal primo dicembre, sarà infatti protagonista nel cuore pulsante della città termale.

«Il Twiga aprirà all’interno del ristorante La Cascina, di proprietà della famiglia Cardelli, che si trova proprio nel centro di Montecatini. O meglio saremo ospiti della terrazza coperta con vetrate e vista cielo che si trova nello stabile dello stesso ristorante: uno spazio molto grande, con ingresso autonomo, suggestivo e di grande impatto scenografico. Twiga che si proporrà, ovviamente, nella sua veste tradizionale e migliore: discoteca, lounge bar, aperitivo domenicale e una nicchia dedicata proprio alla ristorazione» spiega Mario Cambiaggio, amministratore delegato della società che gestisce il locale in terra di Versilia.

Non sarà però mister Flavio Briatore a mettere questa volta mano al portafoglio. «Siamo stati contattati da una società composta da più persone: società che ci ha chiesto in concessione il marchio: abbiamo fatto le nostre valutazioni e vista la location. la serietà della cordata pronta ad investire e il bacino di potenziale clientela, abbiamo detto sì. Ovviamente sarà tutto sotto la nostra supervisione – continua Cambiaggio – senza dimenticare, e non è certamente un dettaglio, che il personale impiegato nella discoteca – 12 persone – sarà quello che abbiamo da anni a Marina di Pietrasanta. Come a dire che il ritorno occupazionale, per una decina e più di famiglie versiliesi, è garantito».

Twiga termale che non andrà però in concorrenza con quello pietrasantino. «Certamente no: a Montecatini il locale resterà aperto durante i mesi invernali, in linea di massima circa 6 mesi. La chiusura coinciderà con la riapertura della discoteca e dello stabilimento balneare di Marina di Pietrasanta, quest’anno fissata per la fine del mese di marzo» spiega Cambiaggio che aggiunge: «Sicuramente durante l’inverno Montecatini, per la sua posizione più baricentrica, risponde in modo ideale alle esigenze e alle aspettative della nostra clientela. Sempre durante i mesi invernali, in Versilia, le aspettative non sono invece altrettanto gratificanti, in termini di presenze e di incassi. Da qui la decisione di’sdoppiare’l’offerta nei fine-settimana – dal venerdì alla domenica e nei prefestivi – fermo restando che il Twiga di Marina di Pietrasanta era e resta una delle vetrine più importanti di tutto il nostro gruppo».