Completamente finanziati i lavori per il commissariato

Montecatini, Rucco risponde a m5s: "Nessun debito per la città"

MONTECATINI. «Per almeno 34 anni la città sarà indebitata per la realizzazione di un’opera, il futuro commissariato di polizia, il cui investimento, a norma, sarebbe stato a carico del Ministero». Così, ieri, il Movimento 5 Stelle ha attaccato la giunta comunale sui temi della sicurezza, e soprattutto sui lavori da 2,4 milioni di euro per ristrutturare l’ex casa di riposo di viale Adua. E la risposta dell’amministrazione non si è fatta attendere, affidata al vicesindaco Ennio Rucco. «L’opera – esordisce – è stata interamente finanziata dal Comune nel bilancio del 2016 senza alcun indebitamento, in quanto non vi è stato ricorso a mutui, non rientrando questa pratica nella visione della gestione economica dell’ente di questa amministrazione. L’importo di aggiudicazione è stato di circa 1,6 milioni di euro più iva che sono, appunto, interamente coperti».

Il canone che pagherà il ministero «non serve per onorare debiti ma sarà a disposizione della parte corrente di bilancio e reinvestito in sicurezza, nelle azioni già avviate e in altre in fase di programmazione. Con la costruzione del commissariato la città sarà finalmente dotata di una delle più importanti e moderne sedi Polizia, con ricadute positive anche per gli agenti, oggi costretti a lavorare in un luogo non idoneo». —