ALLA STAZIONE DI LIVORNO 

Operaio colpito da scarica elettrica: è salvo

LIVORNO. Prima la paura, l’incubo: dalla stazione centrale di Livorno è partita una richiesta di soccorso per un operaio colpito da una scarica di corrente continua e ferito gravemente al volto,...

LIVORNO. Prima la paura, l’incubo: dalla stazione centrale di Livorno è partita una richiesta di soccorso per un operaio colpito da una scarica di corrente continua e ferito gravemente al volto, tanto che i soccorritori sono intervenuti per un codice rosso e all’inizio il 118 parlava addirittura di «ustioni di secondo grado», dunque una situazione molto preoccupante. Poi, per fortuna, al lavoratore – un 61enne residente a Pisa – è bastata una medicazione negli ambulatori del reparto di Dermatologia.

«È andata veramente bene, è un miracolo che non abbia riportato ustioni gravi al volto», spiegano colleghi e testimoni dell’infortunio sul lavoro, un incidente ancora da chiarire per quanto riguarda cause ed eventuali responsabilità.

L’operaio, un manovratore, è stato investito dalla scarica elettrica mentre stava facendo lavori di manutenzione sui binari della stazione ferroviaria livornese: secondo quanto raccolto, il 61enne stava eseguendo le operazioni per l’aggancio di un locomotore alle carrozze di un treno. Ma ieri, poco prima delle 7, qualcosa è andato storto e purtroppo la scarica l’ha colpito al volto. I primi a soccorrerlo sono stati i colleghi, poi è partita la chiamata alla centrale operativa del 118: sul posto, dopo pochi minuti, è arrivata un’ambulanza della Misericordia di Livorno, con i volontari e il medico che hanno trovato l’operaio all’esterno della stazione, in condizioni migliori rispetto a quanto sembrava inizialmente e a quanto comunicato dall’ospedale nelle prime fasi dell’intervento. «Era cosciente ma spaventato, impaurito», sottolineano i soccorritori della Misericordia. Ferite non gravi, insomma, ma ovviamente da tenere sotto controllo.

Per il momento non è ancora stata chiarita la dinamica dell’incidente sul lavoro di ieri mattina: sull’episodio, comunque, sono in corso indagini per capire se ci siano state eventuali problematiche legate a un malfunzionamento dell’impianto elettrico, oppure errori durante le operazioni di aggancio del locomotore. Ipotesi tutte da verificare, in modo tale da capire con precisione il motivo di quella scarica elettrica.

Gianni Tacchi