Polfer e Postale salve, soddisfazione del sindacato Siulp

La decisione del Ministero di non chiudere le sezioni della Polfer e della Polizia Postale a Pistoia trova la soddisfazione della segreteria provinciale del Siulp che si è battuta per questo, ed anche quella dell'onorevole Fanucci

PISTOIA. "Siamo veramente soddisfatti del risultato ottenuto - si legge in un comunicato del Sindacato italiano unitario lavoratori di polizia  - difatti, sono anni che il Siulp, segue la sciagurata iniziativa del Dipartimento indirizzata, per la nostra provincia, al tentativo di chiudere la Polfer, la Postale ed il Commissariato di P.S. di Pescia cosa che fino ad oggi fortunatamente non è avvenuta"

 "Recentemente, come per il passato, questa Segreteria provinciale ha interessato diverse autorità provinciali e nazionali che hanno contribuito a rinforzare l’attività posta in essere dalla nostra Segreteria nazionale sempre attenta ed incisiva nell’affrontare tale problematiche - continua il comunicato - Difatti, questa Segreteria Provinciale era a conoscenza già da tempo della concreta possibilità di riuscire a portare a casa questo importante risultato ma, proprio per non rendere vani, tutti gli sforzi messi in campo, ha preferito agire con la massima discrezione. Senza volerci dilungare ulteriormente esprimiamo la nostra più viva soddisfazione per la decisione del Dipartimento di non chiudere la sezione della Polizia postale di Pistoia e, nel contempo ringraziamo tutte le autorità e la nostra Segreteria nazionale per l’impegno e l’interessamento avuto per la risoluzione di tale importante problematica. In ultimo, ma, ovviamente non per importanza, ringraziamo tutti i colleghi che prestano la loro opera presso la Sezione e, che fino ad oggi, si sono sacrificati per il prestigio che la nostra Sezione ha portato, porta e sicuramente porterà, alla Polizia di Stato in tutta la provincia".

Sull'argomento è intervenuto con un comunicato anche l'onorevole Edoardo Fanucci. “La decisione di proseguire con l’attività di Polizia postale a Pistoia ci riempie di orgoglio ed è una notizia estremamente positiva per i cittadini della nostra provincia”, è quanto dichiara l’onorevole Edoardo Fanucci. “Si tratta di un presidio fondamentale - va avanti il deputato Pd - e sarebbe stato molto grave privare il territorio di queste professionalità ed esperienze. Siamo sempre stati fiduciosi sul buon esito della vicenda, consapevoli che per il governo la sicurezza delle persone è un obiettivo irrinunciabile”.

“Nel 2014, quando iniziò a circolare l’ipotesi di chiusura del Commissariato di Pescia, della stazione Polfer e di quella di Polizia Postale, ci spendemmo in modo fortissimo insieme agli operatori del settore e ai loro rappresentanti, fra cui il Sap. Presentai personalmente un’interrogazione parlamentare al Ministro dell’Interno e, anche attraverso un intervento in Aula, chiesi in modo molto deciso di ripensare quella decisione. Oggi, finalmente, possiamo dire di aver portato a casa un risultato pienamente positivo: nessun taglio è stato realizzato e tutte le strutture rimarranno operative. L’investimento in sicurezza, dunque, va avanti in via prioritaria e comprende anche il prossimo avvio dei lavori per il Commissariato di Viale Adua a Montecatini Terme e il recente trasferimento della Questura nel nuovo Polo della Sicurezza di Pistoia”, conclude Fanucci.