Sambuca 

Installate 2 antenne per internet veloce «Sono insufficienti»

SAMBUCA. «Clouditalia fa troppo poco», dice il sindaco Fabio Micheletti. «Contatteremo direttamente l’azienda», aggiunge il suo vice Diego Filippini. Eppure un’antenna Clouditalia l’ha rimontata...

SAMBUCA. «Clouditalia fa troppo poco», dice il sindaco Fabio Micheletti. «Contatteremo direttamente l’azienda», aggiunge il suo vice Diego Filippini. Eppure un’antenna Clouditalia l’ha rimontata nello spazio pubblico delle Traverse. Un’altra la metteranno sul tetto della casa di un privato. E col ripristino di due antenne per Clouditalia e Regione Toscana la linea internet veloce è riaccesa. Il caso Sambuca Pistoiese si chiude. Ma gli amministratori non sono dello stesso avviso .

La storia è nota. Due mesi fa i tecnici di Clouditalia hanno fatto una brutta sorpresa: sono saliti sui monti dell’Appennino e hanno smontato le antenne per la diffusione di internet. Risultato: una quindicina di famiglie delle frazioni di San Pellegrino al Cassero, Corniolo e Bellavalle sono rimaste di punto in bianco senza banda larga.

Il gruppo di opposizione in consiglio regionale “Sì Toscana a Sinistra” ha segnalato il caso e la Regione si è attivata. Ora col ripristino di due antenne la vicenda sembrerebbe risolta. Così dice la Regione in base agli accordi presi con Clouditalia. Ed è pronto un contributo regionale da 850 euro per il ripristino.

Ma il vicesindaco di Sambuca Pistoiese Filippini non è convinto: «Le antenne erano cinque, come facciamo a sapere che ne basteranno due per ripristinare il servizio di banda larga nella zona sud del territorio comunale?». E torna a battere il ferro anche il consigliere regionale di Sì Toscana a Sinistra Tommaso Fattori: «Clouditalia e giunta regionale non possono pensare di risolvere così la questione. Due antenne non sono sufficienti a ripristinare la completa copertura del segnale: il loro è un comportamento inaccettabile».

«La mozione approvata in consiglio regionale parla chiaro – chiude Fattori – e impegna la giunta: se le antenne sufficienti sono cinque, come del resto chiede lo stesso Comune, cinque devono essere. La Regione sia inflessibile».

Samuele Bartolini