La prima volta di14 studenti, testimonial silenziosi della campagna per le donazioni

Pontedera: giovedì 7 dicembre dalle 7,30 alle 14 il Plasma day all’ospedale Lotti. Tante le iniziative per aumentare il numero di chi dona sangue

PONTEDERA. È porte aperte al centro trasfusionale dell’ospedale Lotti di Pontedera per il Plasma day in programma giovedì 7 dicembre dalle 7,30 alle 14. Intanto, quattordici studenti dell’istituto Fermi di Pontedera hanno donato sangue per la prima volta in vita loro. E non poteva essere altrimenti, visto che si tratta di diciottenni freschi di compleanno.

I ragazzi che hanno varcato la porta del centro trasfusionale sono Edoardo Brogi, Alessandro Del Corso, Federico Guagliardo, Simone Landi, Antonio Linguetta, Paolo Maioli, Sebastian Mangiapane, Christian Pantani, Manuel Patta, Giovanni Rossi, Gabriele Scali, Simone Schiavone, Stefano Soldani e Andrea Toni.

Donare sangue, ecco perché è importante e come si fa

Dona il tuo sangue: lezione "speciale" per gli studenti del Fermi

La loro “spedizione” all’ospedale Lotti di Pontedera è avvenuta in due gruppi in altrettanti giorni. Per tutti un’esperienza significativa che servirà da esempio anche ad altri loro coetanei che, nei giorni scorsi hanno assistito alle lezioni del dottor Fabrizio Niglio, direttore del centro trasfusionale pontederese e dei suoi collaboratori sul tema delle donazioni di sangue.

Un’operazione che lo staff della struttura sta conducendo su più fronti, anche grazie alla collaborazione del Comune di Pontedera, di Confcommercio e Confesercenti e delle associazioni di volontariato come Fratres e Avis. In un contesto che vede le donazioni tornare in aumento nelle ultime settimane, Il Tirreno, che è media partner della campagna per far crescere il numero di donatori, pubblicherà periodicamente le foto dei “testimonial silenziosi” che con i loro gesti diventano esempi da seguire per aiutare il prossimo.