Recuperata refurtiva per 150mila euro

I carabinieri hanno fermato un giovane di Ponsacco che era in possesso di monili, oggetti elettronici e articoli sportivi provento di furto

SANTA CROCE. I carabinieri lo hanno sorpreso, nella zona del Cuoio, a bordo di un'auto rubata insieme a un complice, che poi è riuscito a fuggire a pIedi. L'episodio è avvenuto alcune notti fa e dopo un paio di giorni l'arresto dell'uomo per resistenza a pubblico ufficiale, un albanese trentenne, è stato convalidato e disposta la misura cautelare dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria oltre alla denuncia in stato di libertà per ricettazione per il possesso dell'auto rubata. I carabinieri hanno anche eseguito una perquisizione presso il suo domicilio rinvenendo refurtiva per complessivi 150mila euro.

Lo straniero, che vive a Ponsacco, è stato indagato per diversi altri furti e a casa gli inquirenti hanno recuperato e sequestrato monili, oggetti elettronici, articoli sportivi.

Parte della refurtiva è già stata riconosciuta dai legittimi proprietari e risulta provento di tre diversi furti in abitazione. Il resto è ancora custodito alla stazione dei carabinieri di Santa Croce sull'Arno e i militari invitano chi avesse subito furti a recarsi in caserma per riconoscere gli oggetti sequestrati.