Giovane arrestato per estorsione ai danni dei genitori

di Paolo Nencioni

Prato, il ragazzo ha poco più di 20 anni ed è accusato anche di maltrattamenti. La polizia ha eseguito un'ordinanza di custodia in carcere

PRATO. Un giovane poco più che ventenne è stato arrestato nella mattinata di oggi, 19 gennaio, dalla polizia in esecuzione di un'ordinanza di custodia firmata dal gip Lippini su richiesta dal sostituto procuratore Laura Canovai. Il giovane è accusato di maltrattamenti ed estorsione ai danni dei genitori ed è stato portato alla Dogaia. La polizia è andato a prelevarlo nell'abitazione in cui vive insieme a padre e madre nella zona di Mezzana.

A far scattare l'indagine della Procura sono state alcune richieste di intervento fatte in passato alle forze dell'ordine dai genitori del ragazzo in occasione di violenti litigi scoppiati col figlio. In particolare il giovane è accusato di averli picchiati e di aver chiesto insistentemente soldi. In un caso di aver anche sottratto un computer al padre.

Non si tratta però della solita storia di tossicodipendenza. Non risulta che l'arrestato faccia uso di droga e non c'è il bisogno urgente di soldi all'origine dei presunti maltrattamenti. Ci sarebbero semmai dei problemi comportamentali che gli stessi genitori hanno cercato di risolvere parlando col figlio, ma che evidentemente hanno superato i limiti consentiti dalla legge.