Botte da orbi in un appartamento: marito e moglie finiscono all'ospedale

Parapiglia in una casa di vicolo del Gelsomino. Ad aggredire i coniugi potrebbe essere stato il nipote

PRATO. Botte da orbi in un appartamento di vicolo del Gelsomino nel primo pomeriggio di oggi, 11 maggio. Il bilancio finale parla di due coniugi portati in ospedale con ecchimosi e tagli in testa. Sul posto un paio di ambulanze della Croce d'Oro che hanno dapprima soccorso in codice rosso un uomo di nazionalità ecuadoregna e poi la moglie italiana. Confusa la dinamica dell'accaduto. Ai primi soccorritori la donna avrebbe raccontato di aver trovato il marito da solo in casa e di aver poi chiamato il 118, mentre alla polizia, intervenuta con un paio di volanti, risulta che ad aggredire i due coniugi, per motivi non chiariti, potrebbe essere stato il nipote dell'uomo, che nel frattempo si era allontanato. I due sono stati ricoverati in ospedale, ma non sono in gravi condizioni.