Due ciclisti travolti da un autocarro: uno è gravissimo

L'incidente è avvenuto nel viale dell'Unione Europea. Sia le bici che il mezzo pesante viaggiavano in direzione di Quarrata

PRATO. Due ciclisti amatoriali sono stati travolti da un autocarro nel primo pomeriggio di oggi mentre percorrevano il viale dell'Unione Europea al confine tra i comuni di Prato e Montemurlo, in direzione di Quarrata. Uno dei due, Alessandro Nenciolini di 43 anni, residente a Prato, è stato soccorso da un'ambulanza e poi trasportato in elicottero all'ospedale fiorentino di Careggi, dove i medici si sono riservati la prognosi. Il suo compagno, di 51 anni, residente a Barberino del Mugello, è stato ricoverato all'ospedale di Prato in codice giallo. L'autocarro era condotto da un italiano. Sia le bici che l'autocarro sono stati sequestrati dalla polizia municipale che sta ricostruendo l'esatta dinamica dell'incidente. Secondo una prima ricostruzione sia l'autocarro che i due ciclisti procedevano nella solita direzione, verso Quarrata. Ora bisognerà capire che cosa è accaduto, perché il tratto dove è avvenuto l'incidente è rettilineo e la visibilità sembra ottimale.

L'incidente stradale accaduto in viale dell'Unione Europea (foto Sproviero/Batavia)

La polizia municipale ha poi chiarito che l'incidente è quasi certamente dovuto alla disattenzione del conducente dell'autocarro, un uomo residente a Pistoia. L'uomo ha detto di non essersi nemmeno accorto di aver investito due ciclisti. Dice di aver sentito un botto e di essersi fermato qualche decina di metri più avanti. Non è risultato positivo all'alcol-test. La polizia municipale ha anche chiarito che su quel tratto di strada è consentita la circolazione ai ciclisti. Si tratta di una strada di nuova costruzione, relativamente larga, che presenta anche una banchina laterale che dovrebbe proteggere la circolazione dei ciclisti.

L'incidente stradale accaduto in viale dell'Unione Europea (foto Sproviero/Batavia)