Falso tecnico cerca di raggirare due volte una ditta: fermato dalla polizia

Un 46enne pratese s’è presentato in azienda spacciandosi come manutentore di estintori sia nella mattina che nel pomeriggio

PRATO. Li aveva già truffati in mattinata e ci ha riprovato nel pomeriggio. E sempre nella stessa ditta cinese in via dei Fossi, nel Macrolotto 1. Così, un 46enne pratese ha bussato alla porta dell’azienda nella mattinata dell’11 settembre spacciandosi per manutentore di estintori sui quali aveva applicato degli adesivi e ricevendo dai titolari un compenso di 50 euro per questo "lavoro". In realtà, si trattava di un truffatore con altri precedenti di polizia a suo carico. A insospettire la titolare è stata una nuova richiesta di compenso per un ulteriore sopralluogo che si sarebbe effettuato nel pomeriggio quando, intorno alle 17.15, s’è presentata la stessa persona. I poliziotti, chiamati dalla titolare, hanno scoperto che il 46enne non aveva nessun rapporto di lavoro con la società di manutenzione degli estintori. Così è stato denunciato per il reato di truffa con il sequestro della vettura utilizzata per commettere il reato.