Ecco Prato Pizza Festival in piazza Duomo

di Alessandro Formichella

Maestri pizzaioli napoletani e pratesi si sfiderano per tre giorni e le pizze fatte domenica mattina saranno donate alla mensa dei poveri La Pira

PRATO. L'edizione dell'anno scorso coinvolse 8000 persone. Numeri considerevoli. Quest'anno gli organizzatori si augurano un numero ancora maggiore. Prato Pizza Festival parte il 13 giugno e fino al 17 piazza del Duomo sarà tutta pomarola e pasta, fatta dai maestri pizzaioli napoletani e da quelli pratesi. L'evento anche quest'anno è patrocinato dal comune di Prato, organizzato sotto la direzione di Alessandro Rubino assieme al "Napoli Pizza Village" , Confcommercio Prato Pistoia e Confesercenti. Prato.

Proprio nel 2017, un anno fa circa, l'arte del pizzaiolo e la pizza sono state riconosciute da parte dell’Unesco come patrimonio dell’Umanità, e adesso i maestri pizzaiuoli della città partenopea porteranno la loro maestria a Prato, con otto forni a legna pronti a regalare ai visitatori le prelibatezze della loro arte culinaria. Insomma, pizza con tutti gusti possibili per quattro giorni nel pieno centro della città, piazza del Duomo, con "Napoli Pizza Village" uno degli eventi culinari che ha il più grosso richiamo in Europa, tanto che la sua ultima edizione in pochi giorni ha visto a Napoli centinaia di migliaia di persone. A Prato ci sarà anche la sfida, tutta di pizza, fra i migliori pizzaiuoli napoletani e maestri pizzaioli pratesi delle pizzerie L'Agliara de La Querce, Le Antiche Volte di Piazza Mercatale e Rossopomodoro di ParcoPrato. Domenica mattina le pizze sfornate in piazza del Duomo saranno date alla mensa "La Pira" di via del Carmine, un segnale positivo di solidarietà, mentre domenica pomeriggio si terranno laboratori di pizzeria per i bambini, e poi il clou con la sfida finale fra pizzaioli.