Il Pirandello della Cavani stasera alla Pergola

FIRENZE. Arriva stasera alla Pergola un pezzo forte del teatro pirandelliano, “Il piacere dell'onestà”, protagonista Geppy Gleijeses, per la regia di Liliana Cavani.L'intreccio della commedia,...

FIRENZE. Arriva stasera alla Pergola un pezzo forte del teatro pirandelliano, “Il piacere dell'onestà”, protagonista Geppy Gleijeses, per la regia di Liliana Cavani.

L'intreccio della commedia, ispirata alla novella “Tirocinio” del 1905, rappresentata per la prima volta nel novembre 1917 al Teatro Carignano di Torino dalla Compagnia di Ruggero Ruggeri, mette in scena tematiche tipicamente pirandelliane: l'eterno conflitto fra essere e apparire, tra la realtà della maschera e la verosimiglianza dell'esistenza, l'inconfondibile gioco e rovello della poetica cara al Nobel agrigentino.

«Dopo essere stato disonesto tutta la vita – dice Gleijeses - per il mio personaggio, Angelo Baldovino, finalmente il termine ‘onestà’ acquisirà una valenza significativa: si sposa per finta ma proprio grazie a questo inganno paradossalmente diventerà onesto. L'autore lo definisce 'una mostruosa maschera grottesca che alla fine diventa un volto rigato di lagrime'. Baldovino è soprattutto un picconatore, uno smantellatore di convenzioni sociali, l’ipocrisia della falsa rispettabilità della società dell’epoca». Gleijeses, al suo quarto Pirandello dopo “Liolà”, “Il giuoco delle parti” e “L’uomo la bestia e la virtù” affronta Baldovino reduce dal successo del Domenico Soriano di “Filumena Marturano”, sempre diretto dalla Cavani.

Ora al suo fianco ci sono Vanessa Gravina, Leandro Amato, Maximilian Nisi, Tatiana Winteler, Giancarlo Condè, Brunella De Feudis. Completano la locandina le scene di Leila Fteita, i costumi di Lina Nerli Taviani, le musiche di Teho Teardo, le luci di Luigi Ascione.

Prodotto da Gitiesse Artisti Riuniti insieme a Teatro della Toscana, "Il piacere dell'onestà" replica alla Pergola fino al 21 marzo, per poi passare, il 23, al teatro Era di Pontedera. Informazioni 055 0763333. (g.r.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA .