Scossa di terremoto nelle province dell'Aquila, Rieti e Teramo

La scossa è stata chiaramente avvertita dalla popolazione, anche fino a Rieti. Per la protezione civile non si avrebbero segnalazioni di danni a persone o cose

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.2 è stata registrata alle 4:13 tra le province dell'Aquila, Rieti e Teramo. Secondo i rilevamenti dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 14 km di profondità; l'epicentro è stato a 3 km da Campotosto (L'Aquila), 8 da Amatrice (Rieti) e 12 da Crognaleto (Teramo).

La scossa è stata chiaramente avvertita dalla popolazione, anche fino a Rieti. Al momento non si hanno segnalazioni di danni a persone o cose. La scossa più forte è stata seguita da tre repliche nel giro di mezz'ora circa, con epicentro nella stessa zona.

Il secondo evento sismico, di magnitudo 2.4, si è prodotto alle 4.16, quindi la terra ha tremato di nuovo alle 4.18 con magnitudo 2.1 e infine alle 4.45 con magnitudo 2.

Le nuove scosse sismiche hanno colpito l'area già devastata dai terremoti del 24 agosto e del 26 ottobre dello scorso anno. La popolazione si è riversata nelle strade, in preda al panico e ha trascorso la notte fuori dalle abitazioni, sia quelle rimaste in piedi dopo gli eventi del 2016, sia quelle costruite dai soccorsi nei giorni successivi alla devastazione provocata dai due fortissimi movimenti tellurici. La scossa è stata chiaramente sentita anche nelle tende dove continuano a trovare rifugio gli scampati al terremoto.