Fondazione Formenton: bando per quattro borse di studio

Ecco il bando del ventinovesimo concorso: stage riservati a giornalisti e amministratori di società editoriali

ROMA. La "Fondazione Mario Formenton", con sede a Roma, allo scopo di onorare la memoria di Mario Formenton, il quale nella sua vita di imprenditore aveva sempre voluto promuovere e favorire la formazione dei giovani nel campo editoriale, indice un concorso per l'assegnazione di quattro borse di studio dell'importo globale 14mila euro ciascuna, per lo svolgimento di due stage di specializzazione e perfezionamento per giornalisti (professionisti, praticanti, pubblicisti) e di due stages di formazione, specializzazione e perfezionamento per amministratori di società editoriali presso le sedi delle più importanti imprese e testate giornalistiche.

Il concorso è riservato a tutti i cittadini regolarmente residenti in Italia che (nello spirito di cui sopra), alla data del 31/10/2017 non abbiano raggiunto il 30° anno di età, siano in possesso di diploma di laurea riconosciuto in Italia e conseguito con votazione non inferiore a 100/110 o equivalente, siano iscritti alla data di presentazione della domanda (per l'indirizzo giornalistico) negli appositi albi dei giornalisti e pubblicisti e registro dei praticanti o elenco dei giornalisti stranieri, ed abbiano ottima conoscenza di almeno una lingua straniera e, per gli stranieri, della lingua italiana.
 
Sono esclusi dalla partecipazione coloro che abbiano già conseguito borse di studio della F.I.E.G. e/o della F.N.S.I. L'assegnazione delle borse di studio comporta per la durata di 9 mesi, nel periodo dal 1/05/2018 al 28/02/2019, l'obbligo di frequenza delle aziende giornalistiche italiane o straniere alle quali i borsisti, a insindacabile giudizio del Consiglio Direttivo della Fondazione, saranno destinati.
 
Il venir meno della frequenza comporterà la decadenza della assegnazione della borsa di studio. Le domande di ammissione al Concorso vanno spedite, a pena di nullità, mediante raccomandata con ricevuta di ritorno, alla “Fondazione Mario Formenton” - Segreteria Borse di Studio c/o GEDI Gruppo Editoriale SpA, Via C. Colombo n. 90 - 00147 - Roma, entro e non oltre il 30/11/2017 (farà fede la data del timbro postale). La Fondazione non assume alcuna responsabilità né per eventuali ritardi o disguidi postali e telegrafici, né per il caso di smarrimento o ritardato recapito di comunicazioni dirette ai candidati che sia imputabile a omessa o tardiva segnalazione di cambiamento dell'indirizzo segnalato sulla domanda di partecipazione.
 
Le domande, redatte in carta libera, con firma autenticata nei modi di legge (notaio, pubblico ufficiale o autocertificazione con copia di un valido documento di identità controfirmata anch’essa), debbono contenere un sintetico curriculum sulle esperienze e gli interessi del candidato ed indicare nell'ordine:
 
a) data di nascita;
b) residenza, domicilio e telefono;
c) laurea, facoltà ed anno di conseguimento, votazione;
d) data di iscrizione all'albo dei giornalisti e dei pubblicisti, al registro dei praticanti o all’elenco dei dei giornalisti stranieri per gli interessati all'indirizzo giornalistico;
e) elenco delle collaborazioni giornalistiche e/o professionali di tipo gestionale in campo editoriale, con indicazione delle testate, emittenti radio-televisive, riviste specializzate e la precisazione della durata e tipo di collaborazione;
f) corsi di laurea successivi al primo, borse di studio, diploma di lingua e di specializzazione acquisiti, corsi di perfezionamento frequentati con indicazione della relativa durata, votazione, istituti e sedi di svolgimento;
g) altre notizie ritenute utili dal candidato.
 
La documentazione relativa ai punti a), b), c), d), f), dovrà essere presentata entro 30 (trenta) giorni dal ricevimento della richiesta da parte della Fondazione, da coloro che - a concorso effettuato - risulteranno inseriti nei primi 5 (cinque) posti di ciascuna delle due graduatorie compilate dalla Commissione Tecnica Giudicatrice.
 
Le prove di esame, cui saranno ammessi non più di 40 (quaranta) candidati prescelti dalla Commissione Tecnica sulla base di criteri matematici (voto di laurea, età, ecc.) e debitamente informati, si svolgeranno in un'unica giornata, il 1/03/2018 alle ore 9 presso la sede di GEDI Gruppo Editoriale SpA in Via C. Colombo n. 90 in Roma e consisteranno in due prove scritte a scelta sulle tre di seguito indicate:
 
Indirizzo giornalistico
 
1) un articolo non superiore a 50 righe dattiloscritte ovvero un testo che non superi le 18 - 22 righe dattiloscritte equivalenti a circa 1’30” - 2’00, da leggersi in un giornale radio o un telegiornale, su un argomento di attualità del quale verrà data notizia ai candidati mediante comunicati di agenzia di stampa;
 
2) prova di sintesi di un lungo articolo in un massimo di 15 righe dattiloscritte;
 
3) prova di attualità e di informazione articolata in domande cui il candidato sarà tenuto a rispondere per iscritto;
 
Indirizzo gestionale-amministrativo
 
1) prova scritta su un tema di carattere editoriale. In tale prova saranno fornite al candidato informazioni sia quantitative sia qualitative sull'argomento da sviluppare (case history). Il candidato dovrà, sulla base delle informazioni ricevute, argomentare sulla validità di un progetto editoriale e sulla sua fattibilità in termini di mercato in un massimo di quattro cartelle dattiloscritte od equivalente;
 
2) prova su un tema di gestione aziendale. In tale prova saranno fornite al candidato informazioni sia quantitative sia qualitative sull'argomento da sviluppare. Il candidato dovrà, sulla scorta delle informazioni ricevute, evidenziare gli aspetti salienti della tematica proposta ed indicare i fattori rilevanti in gioco, sotto il profilo economico e finanziario, valutando, indicativamente, gli elementi peculiari da tenere sotto controllo nella gestione dell'iniziativa;
 
3) prova di carattere generale. In tale prova il candidato dovrà, in forma scritta, rispondere ad una serie di domande brevi inerenti il settore editoriale (periodici e quotidiani). I candidati ammessi ed invitati, all'atto della prova, dovranno esibire uno dei seguenti documenti in regola a tutti gli effetti e non scaduti: passaporto o carta di identità. Per maggiori informazioni i candidati potranno rivolgersi, per iscritto, alla Segreteria delle Borse di Studio della "Fondazione Mario Formenton" c/o GEDI Gruppo Editoriale SpA in Via C. Colombo n. 90 - 00147 Roma oppure all’indirizzo e-mail: segreteriaborsestudio@gruppoespresso.it.