La Camera vota la legge sul telemarketing il 13 dicembre

di Ilaria Bonuccelli

Per diventare definitiva avrà bisogno di un nuovo voto al Senato. Passaggio decisivo per consentire per la prima volta in Italia a 117milioni di utenze di iscriversi ad un elenco “protetto” dalle telefonate moleste

ROMA. Mercoledì 13 dicembre alle 16.30 la camera voterà la legge contro le telefonate commerciali moleste. A poco più di un anno dall’avvio della campagna de “Il Tirreno” contro il telemarketing aggressivo le commissioni attività produttive e lavori pubblici di Montecitorio potranno votare la riforma del registro delle opposizioni e consentire per la prima volta in Italia a 117milioni di utenze di iscriversi a un elenco che le proteggerà da pubblicità, promozioni, contratti, proposte non richieste.

Il voto sarà con iter accelerato, senza passare dall’aula come autorizzato giovedì 6 dicembre dal Governo. Se la legge verrà approvata dovrà fare un ulteriore passaggio al senato per il voto definitivo visto che il testo approvato il 2 di agosto da Palazzo Madama è stato modificato per salvaguardare i posti di lavori degli operatori dei call center (circa 25mila).

A spingere affinché la legge fosse messa subito all’ordine del giorno dei lavori delle commissioni sono stati i relatori della legge Michele Mognato (Mdp) e Lorenzo Basso (Pd).