telemarketing

Per i cellulari tutela fra sei mesi

di Ilaria Bonuccelli

Registro delle Opposizioni oggi aperto solo ai numeri fissi. Come comportarsi in attesa del regolamento che attua la legge

Registro delle Opposizioni aperto oggi solo ai numeri pubblicati negli elenchi telefonici. Anche se la legge contro il telemarketing aggressivo è stata approvata grazie alla campagna de Il Tirreno, ci vorranno ancora 6 mesi prima che cellulari e numeri riservati possano iscriversi nell’elenco speciale che difende gli abbonati dalle chiamate commerciali indesiderate: il tempo di avere il nuovo regolamento di funzionamento del Registro.Come proteggersi dalle chiamate moleste in attesa del regolamento che sarà emanato con un decreto del Presidente della Repubblica? Lo spiega Il Tirreno in questa guida predisposta con l’ingegner Maurizio Pellegrini, responsabile del Registro delle Opposizioni.

TELEMARKETING: Gli articoli della campagna del Tirreno

ISCRIZIONE AL REGISTRO OGGI
Chi si può iscrivere oggiIn assenza del regolamento attuativo della nuova legge, può continuare a iscriversi al Registro delle opposizioni solo chi ha un numero di telefono pubblicato negli elenchi telefonici: circa 13 milioni di utenze su 118 milioni assegnate. Cosa succede a chi è già iscrittoFino all’entrata in vigore del nuovo regolamento, chi è già iscritto resta iscritto o gode di «tutte le tutele già attive: è vietato utilizzare per fini commerciali il numero o pubblicato nell’elenco telefonico».

Telefonate moleste, ora c'è la legge che le blocca: vittoria della nostra campagna con i lettori


ISCRIZIONI E NUOVO REGISTRO
Con l’emanazione del nuovo regolamento sarà rivoluzionato il funzionamento del Registro delle Opposizioni.Vecchi iscritti: chi si è registrato fino al 2017, potrà iscriversi di nuovo, in base al nuovo regolamento. La possibilità viene data perché la nuova legge consente di azzerare i consensi all’utilizzo dei numeri di telefono rilasciati prima dell’iscrizione al Registro. In sostanza, i vecchi iscritti o chi ha il numero pubblicato, segnandosi nel Registro: 1) vietano di utilizzare il numero pubblicato negli elenchi telefonici; 2) cancellano i consensi rilasciati fra il 2011 e il 2017 all’uso dei propri dati. Nuovi iscritti: emanato il regolamento attuativo della legge, cellulari e numeri fissi riservati potranno iscriversi al Registro delle Opposizioni. Così potranno: 1) difendersi dalle chiamate commerciali indesiderate; 2) cancellare i consensi all’utilizzo dei dati se rilasciato in precedenza.L’iscrizione è gratuita e potrà essere revocata in qualunque momento.
CONSENSI
La cancellazione dei consensi pregressi e il divieto per i call center di usare i numeri acquisiti in passato scatterà solo con l’emanazione del regolamento attuativo della legge. Vecchi consensi e iscritti: per chi è già iscritto al Registro delle Opposizioni restano validi i vecchi consensi rilasciati (anche inconsapevolmente) all’utilizzo del proprio numero a scopi commerciali.Vecchi consensi e non iscritti: è possibile da parte dei call center l’uso del numero di telefono se autorizzato.Con il nuovo regolamento: diventerà sempre impossibile utilizzare i numeri di chi è iscritto al Registro delle opposizioni.
TUTELA ATTUALE
In attesa del nuovo regolamento, per i prossimi sei mesi, permangono «le tutele contenute nel Codice della Privacy. L’abbonato non è lasciato solo: che abbia il numero in elenco, un cellulare, un numero riservato - assicura l’ingegner Pellegrini - la chiamata commerciale è possibile solo in presenza del consenso. E il consenso può essere revocato in maniera diretta dal cittadino nei confronti di chi detiene i suoi dati». Secondo il Codice della privacy la revoca del consenso può essere comunicata anche a voce, durante la chiamata commerciale indesiderata.