Bulli a scuola, spesso sono i genitori i cattivi maestri

di Luigi Vicinanza

Si va in classe per socializzare e intrattenersi con i propri compagni, dimenticando la fatica dello studio, il rigore delle regole, il piacere della conoscenza